“L’Altavilla Kandea: CHE AGLIANICO!”

“L’ALTAVILLA 2013 DI KANDEA, CHE AGLIANICO!”

bellissimo riconoscimento per il nostro Aglianico Altavilla 2013, oramai Riserva Aziendale, che, senza alcun filtro, nè passaggio in legno, assurge agli onori della cronaca per piacevolezza, profumi, eleganza e i tanti segreti del Terroir che porta con sé!

Altavilla: l’Aglianico della terra di mezzo” – giudizio: Ottimo

“…Qui, nella Terra di Mezzo, nell’agro di Candela, crocevia di Vulture, Sannio ed Irpinia, l’Aglianico non poteva che essere un condensato dei 3 areali: polpa e frutto del Taburno, eleganza e tensione acida dell’Irpinia ed immediatezza con tannini levigati del Vulture…”        

Attraverso queste righe, il Giornalista Pasquale Porcelli, rilegge mirabilmente gli anni trascorsi dalla Proprietà, fra valutazioni, analisi dei suoli e del loro microclima prima che fosse scoperta, e scelta, la “Terra di Mezzo” : Terra di confine d tre “province” fra le più rinomate in Italia per la produzione dei Vini del Sud, ovvero il Vulture, il Sannio e l’Irpinia! Su questa Terra viene alla luce Kandea: una linea di prestigiosi Vini, espressione e vanto dell’Azienda!

 

 

l’articolo è a firma del Giornalista Pasquale Porcelli (“guidaiolo per vanità” : Guida Prosit, Guida dei ristoranti dell’Espresso, Guida delle Osterie, Guida al Vino Quotidiano, Guida Vini Buoni d’Italia, Guida agli oli extravergini, oltre che Consigliere Naionale ONAV etc. etc. ) per Il Corriere del Mezzogiorno

per rinvenire l’articolo puoi andare sulle pagine del Corriere o, se non sei abbonato, sulla pagina FB dell’autore dell’articolo.

Share